mercoledì 20 novembre 2013

[How to] Oggi parliamo di... unghie!

Buongiorno ragazze, state tutte bene?
Qui da me tutto ok, il tempo è un po' uggioso e inizia a fare freddino, soprattutto verso sera. Ho già tirato fuori i miei amati UGG e le pantofole, per cui non temo nulla, nemmeno il gelo più gelido.
Un po' dappertutto vedo comparire addobbi natalizi e luminarie, questo significa che il periodo dell'anno che amo di più si sta avvicinando! YEEE!
Proprio per questo voglio parlarvi di come mi prendo cura delle mie mani ma soprattutto delle unghie. Le mani sono il nostro biglietto da visita e sono fermamente convinta che influenzino il modo il cui la gente ci percepisce; c'è una bella differenza nello stringere una mano ben curata al posto di una con unghie smangiucchiate o con lo smalto sbeccato.
Negli ultimi tempi ho imparato a prendermi cura delle mie mani in modo quasi maniacale, il "processo di guarigione" è stato lungo e ho dovuto portare tanta, tanta pazienza, ma ora sono fierissima di sfoderare i miei artigli ;)



Prima di svelarvi i miei segreti voglio raccontarvi un po' la storia delle mie unghie. 
Ho sempre guardato con interesse e ammirazione le signore e signorine più grandi di me che indossavano lo smalto rosso, fin da quando ero una bimbetta. Ovviamente, mia madre non mi ha mai permesso di metterlo e dentro di me deve essere rimasto il bisogno inconscio di sfoggiare un rosso fuoco sulle unghie.

Iniziai ad approcciarmi al mondo degli adulti verso il 13-14 anni, quando mia zia, sempre attenta ai miei bisogni di quasi teenager, mi regalò uno smalto rosa acceso e un bianco perlato, molto più tenue e indiscreto. Non erano certo il rosso che desideravo tanto, ma mi sono accontentata.
Inutile dire che con quei primi due smalti mi si è aperto un mondo e ho iniziato ad acquistarne di ogn colore e finish, ognuno utilizzato a seconda del periodo (chiamiamolo pure stato emozionale, va ;) ) che mi trovavo: quando ascoltavo i Crafle of Filth il nero era un must, quando mi sentivo una sensuale seduttrice sfoggiavo un rosso acceso, se ero depressa il blu mi faceva sentire meglio e nel mio periodo Tim Burton non indossavo altro che il viola.

Dopo anni di togli lo smalto / metti lo smalto / togli lo smalto / metti lo smalto, manco fossi il maestro Miyagi in Karate Kid, contornati da brevi parentesi di ricostruzione in gel, le mie povere unghie erano stremate, orrende, brutte.
I miei prodotti top del momento per la cura delle mani
Crescevano poco e male, si sfaldavano continuamente, erano giallognole e debolissime. Questa pappardella per dirvi cosa? E' giusto concedersi un po' di sana vanità, una volta ogni tanto, ma dobbiamo prenderci cura di quello che abbiamo, non sfruttarlo pensando che sia indistruttibile. 
Io avevo preteso troppo dalle mie unghie senza considerare che prima o poi si sarebbero ribellate.; ed è per questo motivo che oggi sono qui a scrivervi di come ho cercato di "salvarle" e di come le mantengo belle ora.
Prima di tutto, alcune cose:

- il solvente per unghie, che sia con o senza acetone, rovina le unghie. Non abusatene. 

- come non abusare del solvente? Non indossate lo smalto ogni santo giorno, concedete alle vostre unghie un periodo di pausa, una volta ogni tanto. In genere mi comporto così: metto lo smalto al venerdì, lo rimuovo al lunedì sera e lo rimetto nuovamente il venerdì successivo. Naturalmente non si tratta di uno schema fisso, per esempio questo week end non ho messo lo smalto e anche ora ho le unghie al naturale. Quando sono curate e in ordine sono sempre belle, anche al naturale.

- dite addio alle forbici e ai tronchesini, la lima fa meno danni.

- se le vostre unghie sono molto rovinate, rassegnatevi e tagliatele corte corte, più vi ostinate a tenerle lunghe anche se fragili più queste finiranno per spezzarsi.

- usate sempre una base trasparente prima di stendere lo smalto, così il colore non andrà a rovinare il bianco naturale delle vostre unghie.

 
Come vi dicevo prima fino a circa un anno fa avevo delle unghie in condizioni pietose, si sfaldavano e crescevano pochissimo.
Come prima cosa le ho tagliate cortissime, in modo che la sfaldatura rimanesse il più contenuta possibile, poi ho detto addio alle forbici, che tendono a piegare l'unghia, rendendola più debole, e ho iniziato tenerle corte utilizzando una lima per unghie o  un buffer.

 Ricetta magica per rinforzare le unghie, step 1:

Ingredienti
- acqua
- sale grosso

Fate sciogliere un po' di sale grosso mentre portate l'acqua ad ebollizione, poi fate raffreddare. Immergete le mani nel composto ottenuto per circa mezz'ora, da ripetere una o due volte alla settimana.
Il sale disinfetta e sbianca, in più ha un'azione indurente, le vostre unghie inizieranno a ringraziarvi.

 Ricetta magica per rinforzare le unghie, step 2:
 
Procuratevi un flaconcino vuoto, l'ideale sarebbe una boccetta di smalto con relativo pennellino pulito minuziosamente, ma va bene qualsiasi cosa.
In questa boccetta mischiate quattro cucchiai di olio di oliva e due cucchiai di limone; questi due ingredienti sono rinforzanti naturali e servono sia a dare un tono alle vostre unghie sia a sbiancarle, rendendole più resistenti.
Passate il composto sulle unghie, soprattutto in zona cuticole, tutti i giorni anche più volte al giorno.


E' importante ave moltissima pazienza, i risultati non sono immediati e dovrete ricordarvi di fare queste operazioni ogni giorno... è molto importante non utilizzare lo smalto durante questo periodo e soprattutto cercate di tenere le unghie corte, smussandole con una limetta.
Passato il periodo più critico (lo ammetto, io ho aspettato un mese e mezzo prima di vedere i risultati), potrete lasciar crescere le vostre unghie, sempre avendo l'accortezza di non stressarle troppo.
Al momento io utilizzo con soddisfazione la crema di Lush Morbidissima, che mantiene le cuticole morbide e al tempo stesso idrata le unghie. 
Io la metto al bisogno, nei periodi più freddi ne metto una buona quantità sulle mani e poi indosso i guanti di cotone di Essence, prima di andare a dormire.







Vi posso assicurare che seguento questi consigli le vostre unghie sarano belle, forti e resistenti!

Un saluto da me e dalle mie unghie, di nuovo in forma! :D



9 commenti:

Ariel ~ ha detto...

Anche io sto usando la Morbidissima ** Mi ci trovo benissimo!
Quei guanti di Essence si trovano ancora? Mi sarebbero utilissimi!

Everythingisilluminated12 ha detto...

Se riesci a trovare uno stand ben fornito, sì!

Belle ha detto...

Post utilissimo, devo dire la verità! Io adoro le unghie al naturale (infatti i rari casi in cui metto lo smalto faccio semplicemente la french manicure) ma purtroppo, avendo mangiato le unghie quando ero ragazzina, ho una parte rosa davvero molto "corta"... seguirò comunque i tuoi consigli per sbiancarle in modo naturale, magari riuscirò a farmele piacere un po' di più! c:

Mad forBeauty ha detto...

Post utilissimo!! Ho le unghie debolissime che si sfaldano, infatti ho deciso di dire addio allo smalto per un po' di tempo, tuttavia non ho la proprio la pazienza né, tantomeno, il tempo per seguire i tuoi consigli!! Al massimo riuscirò ad immergerle in acqua e sale una volta al mese xD

Everythingisilluminated12 ha detto...

Vedrai che con il tempo riuscirai. Ci vuole molta pazienza però e cerca di non maltrattare le tue povere unghie!

Everythingisilluminated12 ha detto...

Già rinunciare allo smalto è una cosa ottima! Io seguivo questi step prima di andare a letto, non rubano molto tempo...

Federica ha detto...

Utilissimo post, penso metterò in pratica i tentativi proposti già questa settimana. Le mie unghie sono veramente tremenda e la colpa è mia e della mia pessima alimentazione, stando al medico -__-

Everythingisilluminated12 ha detto...

Porelle, unghie e capelli (ma anche la pelle) risentono di ciò che mangiamo e delle stress che subiamo! Vedrai che miglioreranno ;)

ViviConVivi ha detto...

da provare!!
se ti va passa a trovarmi:http://viviconvivi.blogspot.it/

Posta un commento